On. Lo Curto (Udc): l'allestimento della nave romana onora la memoria di Tusa

57198719 308189613182598 4909976316087894016 n 2Abbiamo ricordato a Marsala il compianto assessore Sebastiano Tusa che, da archeologo prima e da assessore dopo, ha lavorato a questa magnifica installazione". A dirlo è Eleonora LO CURTO, capogruppo Udc all'Assemblea regionale siciliana, per la quale "la presenza della moglie di Sebastiano Tusa, Valeria Li Vigni, e del figlio Andrea hanno reso particolarmente emozionante la cerimonia". "Sebastiano Tusa pur non essendo marsalese era profondamente legato a questa città che, grazie a una sua intuizione straordinaria, con l'esposizione del relitto della nave di Marausa diventa indiscussa protagonista nel sistema dell'archeologia navale non solo in Sicilia ma a livello mondiale" dice LO CURTO che da tempo ha chiesto al sindaco di Marsala il conferimento della cittadinanza onoraria a Sebastiano Tusa, tragicamente scomparso nel disastro aereo dello scorso marzo in Etiopia. "Da deputato della città di Marsala e da siciliana - conclude - sono orgogliosamente grata a Sebastiano Tusa perché la sua esperienza e la sua testimonianza rappresentano un valore per tutti i siciliani e per la politica che ha saputo valorizzare lo studioso, la sua competenza, la sua passione e la capacità visionaria".