Risto1
Risto
lunedì, 22 aprile 2019
Ore: 22:16

Seguici su: Seguici su FacebookfootertwittericonIscriviti a RSSSeguici su Youtube

Striscia Risto menu1
Cantne Petrosino 2018

L'Avventura

Giulia1Che cosa rende la vita umana sapida oltre che inimitabile? Non ho dubbi in proposito e rispondo: l'avventura. In cosa consista è facile a dirsi: è la capacità di uscire dagli schemi, vincendo la propria pigrizia e la paura, per affrontare l'ignoto. In linea di massima, tutti amiamo l'avventura. Quella degli altri, possibilmente. Quella che si sviluppa nei romanzi o nei film che ci lasciano con il fiato sospeso. Naturalmente, non è facile concedersi anima e corpo all'avventura, ci vuole fegato e, soprattutto, tanta concretezza e un pizzico d'incoscienza. Oscar Wilde ha lasciato scritto che "il pensiero è meraviglioso ma ancora più meravigliosa è l'avventura". In effetti, ciò che fa la differenza è il salto dalla potenzialità del "vorrei" alla fattività del "voglio e posso". John Campbell, sostiene che l'essere umano avverte la "chiamata all'avventura". È una sorta di vocazione, non troppo diversa da chi sente la vocazione religiosa o possiede un forte talento artistico. Chi risponde alla chiamata non può fare a meno di assecondare l'istinto e scegliere di viaggiare in modo avventuroso, persino pericoloso. C'è, in questa chiamata che accomuna gli esploratori di ogni epoca e gli avventurieri, i cercatori di una vita nuova e i pionieri, un elemento aggregante: il bisogno di orizzonti più ampi. E cos'è questa voglia se non il desiderio inconscio della bellezza? Chesterton diceva che "la vita è la più bella delle avventure ma solo l'avventuriero la scopre". Impossibile dargli torto. C'è di mezzo anche un fattore fisiologico. La vita è più appagante quando l'adrenalina scorre nelle vene. L'impulso che spinge l'avventuriero a partire senza fare troppi calcoli, è il primitivo, inesauribile afflato verso la felicità. Invidio l'avventuriero perché non insegue il successo, il denaro o l'appagamento del falso ego. Lui è un trappers sulle tracce della felicità. A differenza di chi si accontenta della realtà virtuale, l'avventuriero succhia linfa vitale dalla vita vera, dall'anima mundi. A renderlo felice, a commuoverlo o colmarlo di stupore, saranno i tramonti, l'alba sulle montagne. la contemplazione del cielo che si specchia in un lago. "Il viaggio non è un sogno che si fa realtà. È la realtà che si fa sogno. Niente, nella vita, può incatenare, salvo che non sia tu a permetterlo. E, se siamo solo di passaggio, non c'è tempo per tergiversare e avere paura". Jack Kerouac.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

COPERTINA Marsala Parla
Lat.libro
LateraleApp
GDS

  ALVIN nuovo

PM Grafica

  PROMO SHOP

LAT. KATIA ANIMAZIONE BAMBINI

    CASE eco intelligenti

 

 

Aaa RACCONTI PER UN VIAGGIO RXV1
LateraleApp LateraleApp

Gallery

COPERTINA Marsala Parla

Lat.libro

LateraleApp

Calendario Eventi

Ultimo mese Aprile 2019 Prossimo mese
D L M M G V S
week 14 1 2 3 4 5 6
week 15 7 8 9 10 11 12 13
week 16 14 15 16 17 18 19 20
week 17 21 22 23 24 25 26 27
week 18 28 29 30
Nessun evento
PiedinoAPP EURODENT Piedone PromoShop2