Fine anno, bestiario tra passato prossimo e futuro…

0
8
1politico-1200

2politico-1200Piccolo bestiario della classe politica italiana, da destra a sinistra. Lega, SALVINI, cinghiale furioso, GIORGETTI vipera ammodytes,fedele. BOSSI gorilla impotente. Forza Italia, BERLUSCONI, Caimano sdentato con protesi dentaria, TAJANI dwarf rabbit (coniglio nano), rientrato. MARA CARFAGNA, gatta morta/viva. Fratelli d’italia, GIORGIA MELONI panthera tigris, genitore 1-2-3-4. LA RUSSA iena ridens, da sempre. DANIELA SANTANCHÈ pitonessa incoerente. Italia Viva, RENZI pavone spennato  , MARIA ELENA BOSCHI cigno gigliato , FARAONE pappagallo rosanero. Movimento Cinque Stelle, DI MAIO ciuccio Partenopeo, tuttofare. DI BATTISTA scoiattolo flegreo, emigrato TONINELLI polpo d’Adda, intontito. Partito Democratico, ZINGARETTI ippopotamo confortante, ORLANDO  tasso ex prodige, ORFINI bonobo pasdaran. Liberi e Uguali, GRASSO bullmastiff istituzionale, D’ALEMA coccodrillo impenitente, BERSANI, giaguaro smacchiato orfano della ditta. Altri/e dirigenti, LAURA BOLDRINI koala ONU, ripetitiva . EMMA BONINO  leonessa radicale, indomita. DE FALCO terranova della nave Concordia. IRENE PIVETTI bradipo dell’ integralismo religioso. CASINI balena bianca, attempato. La rappresentazione satirica della nostra classe politica è parziale, i personaggi politici continuano ad esercitare e sono quasi tutti ancora in attività attualmente nelle istituzioni italiane, forse è il caso di aggiornare il bestiario. Il naturale aggiornamento dovrebbe avvenire nel 2023, anno delle prossime elezioni. Avverrà? Applicato alla politica di Lilibeum per le elezioni comunali del 2020, senza commento: Sturiano Enzo, pit bull, Di Girolamo Alberto, stambecco, Ombra Salvatore, camaleonte, Fici Nicola, gatto, Maggio Diego, tricheco. Loro saranno sicuramente protagonisti della campagna elettorale che entrerà nel clou dopo l’arrivo dei Re Magi. Altri protagonisti? Probabilmente,” parvuli sub elementis” vel “maiores”? Non tibi videatur. E come cantava l’immortale Tenco, “Vedrai vedrai” .        Vittorio Alfieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui