Scia di multe: false autocertificazioni e vendita di birre

0
3
Carabinieri auto1

Carabinieri autoDa Siracusa a Trapani, scattano le multe per chi viola il lockdown. La polizia, durante un controllo, ha denunciato un uomo di 29 anni per possesso ingiustificato di un bastone ad Avola. Il ragazzo era in strada senza giustificazione ed è stato accusato anche di aver violato le norme sul contenimento sanitario. Nel Siracusano anche altre sanzioni: persone a passeggio senza giustificazione, un 30enne sorpreso a fare jogging nella zona balneare , due uomini camminavano sul lungomare a Priolo Gargallo, decine di persone in strada a Cassibile, Belvedere, Floridia, Carlentini, Solarino, Lentini, Francofonte, Avola, Rosolini e Palazzolo Acreide che hanno sostenuto di essere stufe della quarantena, un contadino fermato mentre raccoglieva verdura selvatica. E’ il bilancio della attività di controllo dei carabinieri nel Siracusano per le festività pasquali. Un commerciante è stato multato perché trovato aperto oltre l’orario stabilito, ad Augusta sono stati controllati e sanzionati alcuni passanti perché sorpresi a girovagare lungo le vie cittadine senza motivazione, alcuni venivano da Catania; un uomo è stato trovato mentre attraccava al pontile di Brucoli di rientro da una battuta di pesca. Altri sono stati trovati lungo il litorale di Agnone Bagni mentre cercavano oggetti d’oro con metal detector. Infine a Portopalo di Capo Passero due persone sono state multate perché erano andate a controllare le condizioni delle loro imbarcazioni ferme dall’inizio delle prescrizioni governative. Cinque persone sono state denunciate dai carabinieri a Mazara del Vallo per false attestazioni o dichiarazioni a pubblico ufficiale nell’ambito dei controlli sul rispetto delle norme di contenimento sanitario. Due, fermate per strada, hanno sostenuto di essere andate dal medico, altri due che erano usciti per motivi di necessità, mentre sono stati sorpresi ad abbandonare rifiuti. A Salemi invece il titolare di tabacchi vendeva birre.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui