Il 5 maggio del mondo

0
2
1il-cinque-maggio-poesia

2il-cinque-maggio-poesia“Ei fu. Siccome immobile, dato il mortal sospiro, stette la spoglia immemore orba di tanto spiro, così percossa, attonita la terra al nunzio sta…” Incipit dell’ ode Manzoniana composta dallo scrittore, poeta e drammaturgo meneghino, alla notizia della morte in esilio a Sant’Elena di Napoleone Bonaparte, già imperatore dei francesi ed ex re d’Italia. Il decesso avvenne appunto il 5 maggio del 1821. La lirica è un omaggio al politico e generale che fu artefice di 7 lustri della storia d’Europa. Oggi è il giorno successivo all’inizio della seconda fase, l’augurio è che il Covid-19 trovi al più presto il mortal sospiro e abbia il suo cinque maggio. La corte costituzionale germanica ha dichiarato sì legittimi i provvedimenti dell’ex presidente della Banca Centrale Europea Mario Draghi sul quantitative easing, ma ha anche affermato che esecutivo e parlamento tedesco non hanno partecipato alla decisione della Bce, e se successivamente non dovessero essere d’accordo con il bazooka economico messo in gioco dalla Bce per fronteggiare il Coronavirus potrebbe determinare il 5 maggio dell’eurozona. Sicuramente è il 5 maggio di due poteri: stato esecutivo e magistratura, nella polemica sulla mancata nomina alla Direzione Amministrativa Penitenziaria del 2018 del magistrato antimafia Nino Di Matteo da parte dell’attuale ministro della giustizia Alfonso Bonafede. Nota di colore, il 5 maggio è ricordato dal popolo calcistico interista per lo scudetto perso all’ultima giornata, che addirittura lo collocò al terzo posto della classifica finale, all’inizio della partita la beneamata era prima. Escluso Napoleone Bonaparte, gli altri protagonisti del 5 maggio o sono risorti o possono evitare la morte oppure risorgere, e si eviterà “Ei fu. Siccome immobile, dato il mortal sospiro”.

Vittorio Alfieri

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui