32.7 C
Marsala
mercoledì, Giugno 29, 2022

Sliding doors, quando il destino ci cambia la vita

Must read

2sliding-doors-1024x683Sliding doors è un film del 1998 la protagonista principale è una bravissima Gwyneth Paltrow. Il film prende spunto da un’idea del regista pl Krzysztof Kieślowski, che aveva trattato il tema del destino nel suo film Destino cieco. Del polacco si consiglia la trilogia sui colori della bandiera francese che rappresentano i valori di egalité, fraternité, liberté. Le sliding doors dell’esistenza possono condurci ad un destino migliore o peggiore. Quasi tutti noi nella vita abbiamo pensato “se ne avessi scelta un’altra…” Gli immigrati ne hanno due: morire nella propria nazione oppure tentare la traversata di deserto e mare che li conduca ad una vita dignitosa. Le porte scorrevoli della classe politica nazionale: Tangentopoli e la scoperta di un sistema corrotto portò alla scelta dei partiti dell’epoca. La DC, il partito di maggioranza relativa , nel 1994 confluì nel PPI ,segretario Martinazzoli. Una componente minoritaria fondò il CCD ,segretario Casini fu cofondatore, un elemento che in questi giorni è tornato alle cronache, Clemente Mastella. Dal PPI nacque la Margherita che sposò il PD, il consorte fu l’ex PCI-PDS-DS. Su otto segretari ne ha avuto uno solo ,il 12,5%, Matteo Renzi. Per la Dc la porta scelta era quasi obbligatoria, gli permise la sopravvivenza anche se ridotta nel panorama, adesso verso l’estinzione. Per altri tre partiti ,PSDI,PRI,PLI, la porta li condusse al cimitero. Il PSI si divise anche in famiglia tra Stefania e Bobo Craxi, il partito è ridotto ai minimi termini. Quattro quelle del M5S ,la prima nel 2013 li portò all’opposizione, nel 2018 prima dalla lega,poi dal PD e Renzi, adesso con il governo d’unitá nazionale di Super (si spera) Mario Draghi. Le sliding doors della politica lilibetana dall’istituzione dell’elezione diretta del sindaco ,prima quattro,poi ogni cinque anni, sono un must.Ci si sofferma solo per questione di spazio sugli amministratori attuali. Il sindaco, in principio DC successivamente PPI,CDU,UDC,movimento LIBERI, con il quale si allea da indipendente (?) con RC. Una infatuazione con Futuro e Libertà di Gianfranco Fini. Insomma le porte scorrevoli dell’arco costituzionale le ha attraversate tutte. Altra carica cittadina il presidente del consiglio: nel 2001 DS poi MPS,  DEMOCRATICI X MARSALA, FORZA ITALIA . Le sliding doors a capo lilibeo sono mutevoli. Scegliere quella giusta ti “porta” ad un destino roseo. Sturiano un fuoriclasse assoluto in tal senso. M. Grillo qualcuna l’ha sbagliata, dopo essere stato l’enfant prodige della politica marsalese . La classe politica narrata molte volte ha scelto quelle dell’incoerenza.                     Vittorio Alfieri

Ultimi articoli