14 C
Marsala
martedì, Dicembre 6, 2022

Stati Uniti 2022, benvenuti nel Medioevo

Must read

Autodeterminazione. Principio con cui le persone si determinano secondo la propria legge, in opposizione a ‘determinismo’, che assume la dipendenza del volere dell’uomo da cause non in suo potere. È l’espressione della libertà positiva dell’uomo e quindi della responsabilità e imputabilità di ogni suo volere e azione. La Corte suprema degli Stati Uniti ha abolito la storica sentenza “Roe v. Wade” con cui nel 1973 aveva legalizzato l’aborto negli States. Adesso i singoli Stati sono liberi di applicare le loro leggi in materia e alcuni non hanno perso tempo…in sette  l’aborto è già vietato. Dopo la sentenza il divieto di aborto è entrato in vigore immediatamente in Kentucky, Louisiana e South Dakota. Arkansas, Missouri e Oklahoma hanno atteso la certificazione ufficiale da parte dei procuratori. In Alabama, dopo la decisione dei massimi giudici, un tribunale ha dichiarato valido un divieto che era stato bloccato. Ma non finisce qui, ci si attende che altri sette stati a guida repubblicana lo vietino nei prossimi trenta giorni. È la polpetta avvelenata ereditata dall’ex presidente D.Trump che, nel suo mandato, ha nominato tre giudici ultra conservatori, d’altronde la donna da lui nominata, la Barrett, ha paragonato l’aborto alla pena di morte. Si rammenta che i giurati sono di nomina presidenziale “sine die”. Le lancette dei diritti negli USA sono tornate al tempo della “schiavitù” del corpo femminile e all’abolizione dell’Autodeterminazione.

Vittorio Alfieri

Ultimi articoli