15 C
Marsala
venerdì, Aprile 19, 2024

Marsala. VI Rassegna ‘a Scurata, il 1° settembre Eugenio Bennato e Mario Incudine in scena con “Canti Briganti”

Must read

 “Ci sono figure che la storia ufficiale non ci racconterebbe mai. Storie che sono diventate leggende, leggende che si sono fatte storia da tramandare oralmente. C’è tutta una letteratura minore che ha fatto la storia ufficiale e che è stata determinante per gli eventi più importanti soprattutto tra l’ottocento ed il novecento. Il fenomeno del brigantaggio fu la risposta violenta alla politica sbagliata del governo”. Sarà un concerto disvelante e rivelante quello che si terrà venerdì 1 settembre alle ore 19,00 e poi ancora alle 21,00 nel teatro a mare “Pellegrino 1880”, dal titolo “Canti Briganti”. Interpreti d’eccezione saranno Eugenio Bennato e Mario Incudine, che con il loro spettacolo chiuderanno il cartellone della VI Rassegna “’a Scurata cunti e canti al calar del Sole” Memorial Enrico Russo, kermesse ideata e organizzata dal Movimento artistico culturale città di Marsala – M.A.C. con il patrocinio del Comune di Marsala e dell’Assemblea Regionale Siciliana.

“Dopo l’unità d’Italia – spiegano Bennato e Incudine – vi fu un rigetto nei confronti del governo da parte della povera gente del Meridione che affidò al canto e alla tradizione orale, la narrazione di queste storie. Al brigantaggio è legata la ancora attuale “questione meridionale”. Il repertorio dei canti e dei cunti che raccontano queste figure controverse e affascinanti, è ricco di preziose sfumature poetiche e letterarie. Il canto di Brigante se more, la fotografia di Ninco Nanco, il sorriso di Michelina Di Cesare”. Il tema è caro ad Eugenio Bennato che affronta la tematica del brigantaggio sin dai primi passi con i Musicanova e il disco “Brigante se more”, del 1981, diviene rapidamente la colonna sonora dell’epopea dei briganti del meridione: Eugenio Bennato riscrive la storia della resistenza ai Savoia, l’epopea dei “perdenti” che la narrazione dei vincitori ha sempre tenuto nascosta e silente”. Con Eugenio ci sarà Mario Incudine, artista siciliano noto per aver più volte affrontato con la sua arte le tematiche sociali, per un ribaltamento della storia ufficiale, dando voce agli ultimi, grazie allo studio dei cunti e dei canti tramandati oralmente, che il primo settembre prenderanno voce nell’antica Salina Genna, sul teatro ecosostenibile, isola d’arte nella Riserva naturale dello Stagnone. In scena, insieme ad Eugenio Bennato e Mario Incudine ci saranno anche i musicisti: Antonio Vasta, Pino Ricosta, Ezio Lambiase e alla voce Sonia Todaro.

BIGLIETTI zona A 30 euro e Zona B 25 euro + dp

Biglietti on line su https://mac.organizzatori.18tickets.it/event/27632

La rassegna, oltre al main sponsor Cantine Pellegrino da cui prende il nome di teatro, conta sul patrocinio del Comune di Marsala e dell’Assemblea regionale siciliana. Tra gli sponsor e partner dell’evento anche: Imera Imballaggi, Medipower, Marsala Vacanze, Zicaffé e We Love Marsala.

È possibile acquistare tutti i biglietti presso I viaggi dello Stagnone, in via Dei Mille, 45 – Marsala 0923.717973 – 320.8011864 oppure on line su www.tickettando.it

Per maggiori informazioni www.scurata.it

Per video, foto, altri materiali https://www.scurata.it/downloads/

Ultimi articoli