10 C
Marsala
mercoledì, Febbraio 21, 2024

Voto di scambio a Petrosino, testimonia il luogotenente Nicolò Adamo

Must read

Si avvia alle battute finali il processo che vede imputati Marco Buffa e Michele Buffa per il reato di voto di scambio elettorale politico-mafioso a Petrosino.

Nel corso dell’udienza del 20 dicembre che si è tenuta nell’aula Borsellino del Tribunale di Marsala davanti alla Presidente del Collegio Alessandra Camassa, ha reso testimonianza il teste della difesa il luogotenente Nicolò Adamo, in servizio presso la Stazione dei Carabinieri di Petrosino dal 2012 al maggio 2022. Il luogotenente riferisce di conoscere Michele Buffa, asserendo che lo stesso non era di interesse operativo per ciò che riguarda le attività di PG, che non sono mai state riscontrate annotazioni, riscontri, che avrebbero visto Michele Buffa frequentare soggetti pregiudicati.

Per ciò che riguarda Marco Buffa, Adamo afferma che era soggetto di interesse operativo e quando riferisce dell’abitazione di via Pirandello di Marco Buffa, l’avvocato Clemenza che assiste Michele Buffa, produce documentazione con 8 ritrazioni fotografiche estrapolate da Google Earth (acquisite dal Tribunale), a testimonianza del fatto che la Jeep Cherokee che transitava nella via Pirandello non era quella di Michele Buffa ben riconoscibile dalla ruota di scorta posteriore e parcheggiata nella via Baglio Woodhouse quando Michele Buffa si apprestava a entrava nello studio del ragioniere Tumbarello, dove avveniva in strada il casuale incontro con Marco Buffa.

L’avvocato Nicolò Clemenza rinuncia all’ audizione dei testi Giuseppe Pipitone e del Presidente della Cantina Europa Nicolò Vinci, quest’ultimo perché l’avvocato Clemenza, avendo avanzato richiesta alla suddetta Cantina per l’acquisizione della documentazione afferente la presunta assunzione di Benedetto Di Giovanni –genero di Leonardo Casano- oggetto della discussione e intercettazione tra Marco Buffa e Leonardo Casano riguardo una eventuale graduatoria e/o assunzione dei due presso la Cantina Europa, aveva ricevuto risposta che il Di Giovanni nella stagione vendemmiale di riferimento 2022, non ha mai svolto attività lavorativa presso la Cantina Europa. Il documento prodotto dall’avvocato Clemenza è stato ammesso.

Per la prima volta, durante tutto il corso del processo, ha presenziato all’udienza in collegamento telematico dal carcere Pagliarelli di Palermo, l’imputato Marco Buffa.

Rosalba Pipitone

Ultimi articoli