Marsala, attivo il pagamento della sosta su strisce blu tramite App

0
6
1strisce-blu-e1584109553567-1280x720

2strisce-blu-e1584109553567-1280x720Finalmente Marsala ha un servizio App per il pagamento del parcheggio migliore, rispettoso delle norme sulla concorrenza, più adeguato alle esigenze dei turisti stranieri. Abbiamo trovato disordine in tutti i settori ed una delle cose più impegnative è mettere ordine in ciò che non funziona. Ci vuole tempo, ma i risultati arrivano. Ringrazio il comandante Menfi per il lavoro fatto in questi mesi.”. È quanto afferma il sindaco Massimo Grillo in merito all’odierna attivazione del servizio di pagamento della sosta sulle “strisce blu” tramite un’Applicazione scaricabile sul proprio cellulare. A differenza che in passato, gli operatori interessati sono cinque; di questi, tre sono già attivi: A-Tono/Drop ticket, Easypark e MyCicero. Si chiude così un iter complesso che, su direttive della Giunta Grillo, ha visto prodigarsi il dirigente della Polizia Municipale per riattivare il servizio secondo il “principio di liberalizzazione della concorrenza”. Sancito dalla stessa Autorità Garante per la Concorrenza del Mercato, tale principio – afferma il comandante Menfi – contempla che possano coesistere diversi modelli di gestione della sosta a pagamento”. L’applicazione della direttiva del Garante – che discende dalla normativa comunitaria in vigore da tempo – ha comportato una lunga procedura, avviata dallo stesso Comando della PM con una “Manifestazione di Interesse” per acquisire la disponibilità delle Operatori presenti sul mercato. A ciò, ha fatto seguito la verifica dei requisiti di legge e l’affidamento del servizio APP in regime non esclusivo e con modalità rimesse alla libera decisione della Ditta. In più, il Comune potrà contare su una diminuzione della percentuale da riconoscere alle Aziende fornitrici del servizio, passando dal 6 all’attuale 5%. Va evidenziato che, qualsiasi APP che sarà utilizzata ha l’obbligo di informare compitamente l’utente, mettendolo in condizioni di effettuare una scelta libera e consapevole di costi/commissioni cui va incontro. Per inciso, va detto che alcune APP sono presenti in diversi Paesi europei, facilitando così i turisti stranieri fidelizzati che trascorrono le vacanze a Marsala. Fondamentale, poi, per l’avvio del servizio, la creazione di un’unica piattaforma digitale, condivisa dai cinque fornitori del servizio. In pratica, sarebbe stato un problema, lungo e improduttivo, verificare il pagamento consultando ciascuna App operativa. La piattaforma, invece, consente a vigili e ausiliari del traffico di accertare in tempo reale l’operatore scelto dall’utente e verificare l’avvenuto pagamento secondo la tariffa di sosta in vigore.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui