Etica e civiltà, due fari nel buio dell’indifferenza

0
178

Etica umana e morale. Si racconterà, sicuramente facendo storcere qualche naso, un caso di scuola del comportamento in epigrafe. E quello che narrerà riguarda la nostra cittadina. Nel fine settimana al teatro Don Bosco, dopo il successo per rammentare il giudice Livatino con lo spettacolo dei pupi antimafia di Angelo Sicilia, sempre all’insegna dell’impegno civico, verrà presentato il libro “Una storia che continua” un progetto per finanziare borse di studio in sud Sudan, nazione in guerra civile nella quale svolge l’attività di missionario comboniano il marsalese Mario Pellegrino, che presenzierà, redatto da Gli Amici del Terzo Mondo. L’indomani, nella stessa location, si esibirà la Libera Orchestra Popolare con i buoni accordi. Concerto per i diritti umani dall’Afghanistan ai confini della Polonia al mar Mediterraneo. E in questi luoghi di garanzie di civiltà non se ne riscontrano e dopo Alan Kurdi, bambino siriano di tre anni prono senza vita su una spiaggia, è stato ritrovato morto un infante anche lui siriano di un anno nella foresta al confine tra Bielorussia e Polonia. Siamo talmente assuefatti dall’orrore e concentrati sui nostri presunti diritti negati, dal Super Green Pass che, udite udite, ai non vaccinati non consentirà l’accesso a ristoranti, bar, palestre, teatri e cinema, che a ciò che accade alle nostre porte siamo disinteressati. E si creda non è retorica a basso prezzo quando si afferma che a Marsala si terranno due pomeriggi di etica umana e morale.

Vittorio Alfieri