32.7 C
Marsala
mercoledì, Giugno 29, 2022

Marsala. Per la rassegna “’A Scurata” il tramonto diventa un brand: nuovo il simbolo e un video per la BIT di Milano che narra la bellezza della manifestazione nel teatro a mare “Pellegrino 1880”

Must read

Un simbolo che racconta le fasi del tramonto, dove il Sole muta la sua forma fino a sparire e a lasciare spazio alla Luna dentro quadrati che sono metonimia delle vasche di salina e che con le stesse condividono i colori dell’ora del crepuscolo, tempo scandito ritmicamente dalle parole: CUNTI…CANTI… CALAR DEL SOLE. Così si presenta il nuovo brand della “Scurata 2022”, manifestazione del MAC – Movimento artistico culturale città di Marsala, che è stato presentato ieri a Palazzo Fici insieme al video che rappresenterà la kermesse all’interno della Fiera B.I.T., che si svolgerà a MILANO dal 13 al 15 febbraio 2022, nei padiglioni di Fieramilanocity. Sia il nuovo marchio che il video sono stati realizzati dall’artista e grafico Manolo Linares. “Da quest’anno le nostre manifestazioni culturali iniziano subito: dopo il trio Raichen che ha dato vita ad un concerto jazz – ha detto il vice presidente Vito Scarpitta -. Già stasera Alessio Piazza ha dato vita ad un reading leggendo una pagina tratta da “I Leoni di Sicilia” di Stefania Auci e delle poesie di Turi Toscano; il prossimo 11 marzo alle ore 21:00 il jazz di Aldo Bertolino, trombettista e compositore, sarà protagonista di un concerto nel centro culturale OtiumIl 19 giugno 2022 “sarà la volta del “Solstizio d’estate – Isola Santa Maria”.
Importante il sodalizio con l’amministrazione comunale: “L’amministrazione comunale – ha detto l’assessore Oreste Alagna – formalizza oggi la volontà di istituzionalizzare questa importante manifestazione che unisce cultura, bellezza paesaggistica e vino in un’ottica di promozione del territorio. Presenteremo alla Bit, iniziative culturali come rassegna “’a Scurata” ed oltre, per consentire agli operatori turistici di preparare pacchetti che siano appetibili e favoriscono la promozione e lo sviluppo del territorio”.
“Un mese e mezzo fa sono venuti più di novanta tour operator – ha detto Benedetto Renda, presidente delle Cantine Pellegrino, main partner della rassegna, che ha dato vita al teatro a mare Pellegrino 1880 – ne accogliamo decine, noi non vogliamo parlare solo di vino, vogliamo promuovere un intero territorio e siamo stati ben lieti di farlo sostenendo la rassegna ‘a Scurata, che si svolge nelle Saline Genna. Sale e vino sono l’anima del nostro territorio, che unendosi alla cultura può davvero crescere e produrre sempre di più”.
Altro elemento imprescindibile per la kermesse è la struggente location: l’antica Salina Genna: “Lavoriamo tutto l’anno per promuovere la bellezza del nostro territorio – ha detto il gestore Antonino Parrinello – e da quest’anno gestiremo anche l’isola di Santa Maria per offrire sempre più possibilità. Anche noi saremo alla BIT”.
“Il video che sarà proiettato in loop alla BIT di Milano mostra chiaramente l’assoluta bellezza, unica al mondo, dello Stagnone dove sorge l’emiciclo – ha detto Giacomo Frazzita, componente del direttivo del MAC –: il teatro a mare Pellegrino 1880. Unico teatro sull’acqua al mondo, assolutamente ecosostenibile, fatto di tufi, sedute di legno e sale, nel rispetto della meraviglia delle saline. Qui presentiamo non solo il simbolo della V edizione della rassegna dedicata ad Enrico Russo, ma anche gli eventi che saranno propedeutici al cartellone vero e proprio. Un evento al quale teniamo particolarmente è il Solstizio d’estate, che, il 19 giugno aprirà al pubblico la meravigliosa isola di Santa Maria, che finora tutti abbiamo visto solo da lontano. Un nuovo approdo per la bellezza e la cultura”.
“Il nuovo marchio de “’A Scurata” – spiega Manolo Linares –, segue la “Big Idea” dell’edizione 2021. Le fasi del tramonto vengono rappresentante graficamente, quasi cinematograficamente (grazie ad icone assunte globalmente) al fine di potenziare il mood della composizione. Sta tramontando! Anche i colori giocano per far vivere i sentori del tramonto mediterraneo e in doppia battuta riportano al vissuto emozionale condiviso. Diventa un marchio giovane, social, accettato già quasi assunto. L’elemento “mulino” sfruttato finora in comunicazione scompare per dar vita ad un marchio assoluto, non legato a qualsivoglia elemento territoriale. Raccontiamo l’esperienza del tramonto per antonomasia! ‘A Scurata vive di immagine assoluta adesso”.

Ultimi articoli