23.3 C
Marsala
giovedì, Settembre 29, 2022

Esistenzialismo, religione e le guerre dimenticate (Siria, Yemen, Sud Sudan)

Must read

Esistenzialismo. Movimento filosofico – anche letterario – composto da  quelle scuole di pensiero che concepiscono la filosofia non come sapere sistematico e astratto, ma come impegno del singolo nella ricerca del significato e della possibilità dell'”esistenza”, il modo cioè d’essere specifico dell’uomo, caratterizzato dall’irripetibilità e dalla precarietà. Esponenti di spessore furono Kierkegaard, Dostoevskij, Nietzsche e Sartre. Nello stivale si rammenta E.Castelli. In ragione di questa corrente filosofica ogni anima universale determina una sua cifra esistenziale. Si riporta un esempio per rendere chiaro l’argomento e nel giorno in cui si celebra la marcia della pace da Perugia ad Assisi, la mente non può che essere rivolta a S.Francesco. Egli nacque ad Assisi tra il 1181 e ’82. Il padre era un ricco mercante di stoffe e spezie, mentre la madre era di estrazione nobile. Studia ed è l’erede dei beni di famiglia. A vent’anni partecipa alla guerra che vede contrapposte le città di Assisi e Perugia. L’esercito in cui combatte Francesco viene sconfitto e lui rimane prigioniero per un anno. La prigionia è lunga e difficile, torna a casa gravemente ammalato. Una volta guarito si rimette in marcia per la guerra, ma durante il percorso si converte per dedicarsi ad un’esistenza d’amore verso Dio, l’uomo e la natura in assoluta povertà rinunciando alla sua ricchezza. Predicò la pace tra le religioni recandosi all’estero e alla quinta crociata nella speranza di riportare la pace.Oggi è Pasqua ortodossa probabilmente non sortirá effetto l’appello dei manifestanti e neanche quello espresso precedentemente da Papa Francesco. La cifra esistenziale di Putin adesso è chiara a tutti, necessita l’impegno del mondo intero per fare cessare la guerra e deve essere da monito per i conflitti dimenticati.

Vittorio Alfieri

Ultimi articoli