14 C
Marsala
martedì, Dicembre 6, 2022

Conferita la cittadinanza onoraria a Giovanni Falcone. La nota della neo vice sindaco Concetta Vallone

Must read

Si è svolta ieri 10 luglio a Palazzo VII Aprile del comune di Marsala, la seduta straordinaria del Consiglio comunale che ha visto il conferimento della “Cittadinanza Onoraria alla Memoria” al giudice Giovanni Falcone.

Ha presenziato la dott.ssa Maria Falcone che ha presentato “L’Eredità di un giudice. Trent’anni in nome di mio fratello Giovanni”, libro edito dalla Mondadori e scritto con la giornalista Lara Sirignano.

Ha dialogato con le autrici il Procuratore della Repubblica Roberto Piscitello e l’evento è rientrato nel programma “Trentennale per le stragi di mafia”, promosso dall’amministrazione Grillo.

In rappresentanza del Comune di Petrosino, la neo vice sindaco Concetta Vallone che auspica un progresso di tipo culturale che opponga al metodo criminale della prevaricazione, della violenza e dell’intimidazione, quello della legalità, dell’intransigenza e del coraggio.

Pubblichiamo di seguito la nota integrale inviata agli organi di stampa

“É stato per me un onore condividere, nella prestigiosa sede di Sala delle Lapidi, molte delle riflessioni sulla lotta alla criminalità organizzata in occasione del Trentennale delle stragi di mafia.

Credo che l’eccidio di Capaci, come quello di via D’Amelio, dove persero la vita i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, abbiano segnato un punto di svolta nella lotta alle mafie.

Da quel momento, l’Italia è divenuta un riferimento a livello globale per le strategie di contrasto alla criminalità organizzata; la società civile si è finalmente svegliata da un sonno durato troppo a lungo. La lotta alla mafia deve infatti vedere il coinvolgimento di tutti: forze dell’ordine, magistratura, agenzie educative e società civile. Tutti noi abbiamo il dovere civico di tenere viva la memoria e sempre alta l’attenzione per sconfiggere una piaga che, purtroppo, non è ancora risanata. Ciascuno di noi deve fare la propria parte per aumentare il livello di resilienza e impermeabilità ai tentativi di infiltrazione nel tessuto socio-economico. Occorre un progresso di tipo culturale, che opponga al metodo criminale della prevaricazione, della violenza e dell’intimidazione, quello della legalità, dell’intransigenza e del coraggio.

In tempi di crisi come quelli attuali, si avverte come l’esigenza di riaffermare quotidianamente i valori della libertà e dello stato di diritto, che sono alla base dello sviluppo delle nostre comunità.

Da amministratori, questa deve essere la stella polare che guida il nostro impegno.

Ringrazio il Sindaco di Marsala on. Massimo Grillo e il Presidente del consiglio comunale Enzo Sturiano per avermi dato l’opportunità di rappresentare il Comune di Petrosino a questo importante evento. Un ringraziamento anche alla dott.ssa Maria Falcone che con il suo infaticabile impegno, ha tenuto viva la memoria delle stragi e gettato i semi di una vera coscienza civile”.

Rosalba Pipitone

Ultimi articoli