11.3 C
Marsala
mercoledì, Febbraio 1, 2023

Esercito: l’Unesco premia il Colonnello Salvatore Vullo

Must read

In occasione della Giornata mondiale dei diritti umani, sabato 10 dicembre scorso, il Club per l’UNESCO di Trapani presieduto dall’Architetto Carlo Incammisa, ha riconosciuto al Colonnello Salvatore Vullo il “Premio per l’UNESCO 2022”.

L’alto Ufficiale, destinatario del premio consegnato dal Presidente Incammisa e dalla socia Pina Curatolo, dirige oggi l’ufficio documentale dell’Esercito Italiano in Sicilia presso la sede del Comando Militare dell’Esercito di Palermo. Ha svolto servizio presso la Caserma “Luigi Giannettino” di Trapani sede, nel percorso storico dell’Ufficiale, del 60° Battaglione “Col di Lana” e del 12° e 6° Reggimento Bersaglieri, ove lo stesso, ha svolto anche l’incarico di Aiutante Maggiore. A sostegno della motivazione del Premio per l’UNESCO 2022, è stato ricordato il percorso di studi giuridici e l’impegno nelle missioni di pace all’estero del Colonnello Vullo, missioni, durante le quali, l’Ufficiale si è particolarmente distinto ricevendo anche una medaglia dal governo Tedesco per aver diretto un’operazione finalizzata all’eliminazione di un pericolo per il personale civile e militare nella missione di pace in Kosovo alla quale partecipò nel 2005.

Il 10 dicembre di 74 anni fa per la prima volta nella storia venivano messi per iscritto i diritti individuali degli uomini, universali ed inviolabili. Ogni anno si celebra la giornata mondiale dei Diritti Umani per ricordare a tutto il mondo che tutti gli uomini hanno gli stessi diritti e che migliaia di persone, nel corso dei secoli, hanno combattuto per ottenerli. Il premio annuale è un riconoscimento di alto valore, che individua gli attori protagonisti delle azioni per affermare tali valori.

Ultimi articoli