I Sesi e l’antica storia di Pantelleria: al Museo di Punta Spadillo una nuova area espositiva

Must read

Un importante spazio espositivo, dedicato al villaggio protostorico di Mursia e alla necropoli dei Sesi verrà inaugurato venerdì 29 settembre alle 11, al Museo Geonaturalistico di Punta Spadillo a Pantelleria.

Una nuova pannellistica e il plastico del sese grande in scala 1:20 per raccontare l’abitato e la necropoli monumentale dell’età del Bronzo di Mursia, uno dei complessi archeologici più importanti e meglio conservati del Mediterraneo centrale.

L’iniziativa, finanziata dalla Fondazione Nazionale delle Comunicazioni, è realizzata dall’Ente Parco Nazionale Isola di Pantelleria in collaborazione con il Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna, il Parco Archeologico Selinunte – Cave di Cusa – Pantelleria, il Comune di Pantelleria.

Dopo i saluti istituzionali da parte dell’amministrazione comunale di Pantelleria, interverranno il Commissario straordinario Italo Cucci e la direttrice Sonia Anelli del Parco Nazionale “Isola di Pantelleria”, che ha tra le sue tante finalità, la salvaguardia dei valori antropologici, archeologici, storici ed architettonici locali, nonché la promozione di metodi di gestione e restauro ambientale volti a mantenere un’integrazione tra uomo e ambiente naturale.

A relazionare sui lavori di ricerca e studio effettuati per la realizzazione del nuovo spazio museale, sarà Maurizio Cattani, Professore associato del Dipartimento di Storia Culture Civiltà dell’Università di Bologna.

Ultimi articoli